Acqua

L’acqua è una delle componenti fondamentali e più importanti del nostro corpo, frase già sentita migliaia di volte, senza far nomi dei vari studi(perchè è sempre d’obbligo provare di persona(Masaru Emoto, Fereydoon Batmanghelidj, vari ed eventuali)), quello che ho concluso è che almeno a livello fisico andrebbe bevuta nella forma più pulita possibile.

Il nostro corpo fa meraviglie per la pulizia, se però lo aiutiamo male non fa, nel caso dell’acqua personalmente ho sempre preferito quelle leggere(tec. “minimamente mineralizzate”) per una questione di gusto, con un residuo fisso il più basso possibile.

I venditori cercano di propinarci da sempre le loro marche con pretesti di ogni tipo, se son cariche di minerali perchè nutrono(o fan venire i calcoli, ma questo meglio non dirlo), se sono leggere perchè stimolano la diuresi(ma dai? non pensavo di dover andare in bagno dopo), la morale è che l’acqua dovrebbe servire per idratare.

Altro dettaglio è che qualunque marca non ha mai delle analisi recenti, quella di rubinetto è messa un po’ meglio ma le tubature poterbbero non esserlo ed infine ci sono microplastiche e compagnia bella.

La migliore soluzione? Ho comprato un filtro ad osmosi, a conti fatti si spende qualcosa meno delle bottiglie e l’acqua è sempre disponibile, basta organizzarsi un attimo.

Anche qua molti vogliono propinarci di tutto con contratti, sistemi a mille stadi e migliaia di euro, per chi pensa che costi troppo, ho speso la spropositata cifra di 50/60 euro in tutto.

I filtri vanno cambiati a seconda dell’uso che ne facciamo ed è facile in ogni caso accorgersene perchè cala il rendimento, indicativamente come consigliato dal costruttore ogni 6 mesi(ma dipende dalla qualità in ingresso, in casa abbiamo circa 350ppm di base, 15ppm dopo il filtro(misurazione molto amatoriale e possibilmente soggetta ad errori)) vanno cambiati i primi due stadi di filtraggio(25€ circa), ogni 2 anni la cartuccia con la membrana osmotica(30€ circa).

La marca è la osmotech, i pezzi sono prodotti in Germania ed il sistema è quello “base” senza serbatoio perchè come scrivevo basta semplicemente organizzarsi un attimo in cucina e si evitano pure ristagni poco salutari.

Questo tipo di soluzione a quanto pare è già usato da svariati anni in diversi stati e posso dire pure io con la mia salute e senso del gusto che funziona bene e senza controindicazioni.

Siti interessanti

Vorresti sapere come costruire qualunque cosa? Qui trovi di tutto, dalle ricette, all’arredamento, alla robotica: https://www.instructables.com/ (ENG)

Dizionario multilingue con diverse funzioni interessanti: https://www.wordreference.com/enit/

Dizionario per slang e termini che non compaiono nei dizionari “ufficiali”:
https://www.urbandictionary.com/

Spiritualità esoterismo e affini, cercando si trovano discussioni interessanti e possibili risposte su tanti argomenti, ambiente civile come dovrebbe essere un forum:
https://antrodellamagia.forumfree.it/

Disclaimer – Avvertenze

Tutti i contenuti qui pubblicati sono frutto della mia esperienza e percorso personale che può differire in maniera anche sostanziale da quella del visitatore di turno.

Prima di mettere in pratica qualunque comportamento riconducibile a questo sito e come regola generale di buon senso per ogni altro ambito è sempre opportuno e necessario se non si hanno le idee chiare astenersi o informarsi in maniera più approfondita.

Se necessario è sempre disponibile la sezione commenti, nessuno verrà escluso o eliminato se mantiene un comportamento decoroso, tutte le richieste che mantengono il rispetto saranno valutate e riceveranno una risposta compatibilmente con la mia disponibilità.

Maionese vegan

250 ml di olio di semi di girasole 

80 ml di latte di soia 

Succo di limone 

Sale fino 

Versare nel bicchiere del frullatore ad immersione il latte di soia ed aggiungere subito dopo l’olio di semi, un cucchiaio di succo di limone ed un pizzico di sale.

Iniziare a frullare, la maionese inizierà ad addensarsi dopo pochi secondi, continuare a frullare fino ad ottenere la consistenza desiderata.  

Salame di cioccolato

Ingredienti per un salame di medie dimensioni (circa 15 fette) 

150 gr di biscotti integrali

150 gr di cioccolato extra-fondente 

50 gr di granella di nocciole 

40 gr di latte d’avena  

40 ml di olio di semi 

zucchero a velo q.b. (facoltativo)  

Spezzare i biscotti in una terrina senza sbriciolarli completamente in pezzi da un paio di cm al massimo, versare insieme la granella di nocciole. 

Fare a pezzi il cioccolato e scioglierlo a bagno maria, aggiungere il latte e l’olio, versare velocemente tutto nella terrina e mescolare bene.  

Versare tutto su un foglio di carta forno(si potrebbe usare direttamente l’alluminio ma diventa meno facile/pratico), dare una forma cilindrica, arrotolare la carta forno e chiudere arrotolando le estremità.

Avvolgere con la stagnola e mettere in frigo per qualche ora.

Facoltativamente una volta estratto si può rotolare nello zucchero a velo.

Veganella

50/70 g di nocciole  

100 g di cioccolato fondente 

100 g di zucchero di canna macinato 

1 cucchiaio di olio di semi (o nocciole)

100 g di latte di soia 

 
Spezzare/tritare il cioccolato, tritare le nocciole fino a farle diventare crema  
in una pentola a bagnomaria far fondere il cioccolato, aggiungere nocciole e zucchero mescolando.  

Versare l’olio a filo, facendolo assorbire bene, e stemperare con il latte per ottenere una crema spalmabile.  

Frullare le nocciole con un po’ d’olio potrebbe aiutare a ridurle in una crema/usare cioccolata con nocciole

Biscotti all’avena(exp.)

!!sperimentali!!

x 1 pers

125 gr di farina 0 bio 

50gr fiocchi d’avena 

50 55 25 gr amido mais  

 55 45 35 gr di olio di semi di girasole 

55 40 35 gr di zucchero di canna grezzo, possibilmente, integrale 

1 cucchiaino di cannella 

5 8g 1/3 di bustina di lievito per dolci 

70gr riso 70gr mezzo bicchiere circa di latte di soia (o altro latte vegetale) / acqua 

1 pizzico di sale 

30g uvetta  

10g zenzero 

40gr nocc no zenz no uvet 15g cacao 

160° 20 min 

125g farin 

50g frumina 

5g lievito 

15g chia 

50g avena 

40g zucchero 

50g olio  

60g acqua 

180° /25m + raffreddamento 

Create your website with WordPress.com
Get started